בתי הספר של הקהילה היהודית במילאנו בת
בתי הספר של הקהילה היהודית במילאנו בתי הספר של הקהילה היהודית במילאנו
בתי הספר של הקהילה היהודית במילאנו

All’infanzia Hannukkà con tante attività, spettacoli e il teatro dell’improvvisazione

● ● ●

Una settimana dedicata alla festa di Hannukkà, con attività speciali, spettacoli alla presenza dei genitori e una vera e propria recita che ha entusiasmato grandi e piccoli. Le quattro sezioni della scuola dell’infanzia, dopo alcune settimane di preparazione, hanno trascorso tutti i giorni di Hannukkà immersi in attività a tema.

Ogni giorno un’attività diversa

Il primo giorno è stato dedicato al laboratorio con la frutta, per creare sevivonim e hannukkiot con mirtilli, banane, mandarini e lamponi; poi la giornata dei biscotti, impastati e preparati con la partecipazione di tutti; il giorno seguente è stata la volta della decorazione dei sevivonim con pittura e brillantini. I bambini hanno anche realizzato una serie di cartelloni, utilizzando le diverse tecniche di collage, pittura e brillantini, per rallegrare e decorare la casa di riposo.

Canti, balli e una vera e propria recita

Il giovedì grande festa con tutti i genitori invitati: ogni sezione ha messo in scena canti e balli tradizionali, riscuotendo il meritato successo. Una delle sezioni, la B, ha messo in scena, per la prima volta dopo tanto tempo, una vera e propria recita con luci, colori ed effetti speciali che raccontava la storia di Hannukkà con tutti i personaggi a essa legati, dove ogni bambino interpretava una parte. «È una cosa abbastanza insolita fare recitare bambini di 3, 4 e 5 anni» spiega Vera Braun, morà della classe. «Abbiamo utilizzato il metodo del teatro dell’improvvisazione, un’attività che porto avanti da tempo. È un metodo basato sulla spontaneità dei bambini, che conoscono la storia da mettere in scena e il proprio personaggio e “improvvisano” le parole. In questo modo la recitazione è per loro elettrizzante ma non stancante, proprio perché non devono imparare niente a memoria ma arriva tutto da loro in modo naturale».

Il bis di fronte ai bambini della primaria

I bambini si sono divertiti molto ed erano talmente entusiasti che hanno voluto ripetere la recita il giorno successivo invitando le prime classi della primaria. «La scuola dell’infanzia è eterogenea, cioè le tutte le classi sono di età miste, fra i 3 e i 5 anni» spiega Vera Braun. «È un progetto molto bello, i bambini legano molto fra loro anche se di età differenti, si aiutano reciprocamente, i più grandi si prendono cura dei più piccoli. Invitando le prime elementari hanno dunque ritrovato molti amici che erano con loro all’infanzia l’anno scorso. È stata una bella occasione di incontro e una grande festa per tutti».

Claralinda Miano

concept & web design
claralinda.me

Alberto Jona Falco

fotografia
who is
Tutte le foto pubblicate sono soggete a copyright e registrate. Tutti i soggetti ritratti, od i loro tutori, hanno rilasciato regolare liberatoria depositata presso CEM.