La Scuola Ebraica

Il legame con la propria tradizione e la propria cultura è stato il perno della conservazione dell'Ebraismo nella diaspora. La Scuola Ebraica intende trasmettere la memoria della Storia e del passato, i valori della tradizione, della religione, della legge ebraica e fornire gli studenti di una chiara coscienza della loro identità.

E’ il compito che le è stato assegnato dalla sua nascita, quando, nella piccola sede di Via Eupili, i ragazzi ebrei, che la discriminazione decretata dalle leggi razziali aveva cacciato dalle scuole dello stato italiano, poterono proseguire i loro studi sotto la guida di docenti illustri e preparati sia in campo ebraico che nelle discipline curricolari. La sua missione è più che mai importante oggi. Situata nel moderno edificio di Via Sally Mayer, la Scuola è sicuramente orgoglio dell’intera Comunità, che per il suo mantenimento concentra ogni sforzo e impiega la parte preponderante delle sue risorse.  

Le principali caratteristiche della Scuola sono: 

  1. La Scuola della Comunità Ebraica è onnicomprensiva e, sia pur con le dovute e logiche differenze, un unico progetto educativo ha consequenzialità e coerenza a partire dal Nido fino alle Superiori.
  2. La Scuola, dato lo stato giuridico (Paritaria) in cui si colloca, segue nei programmi, negli orari, nei doveri e nei diritti di docenti e alunni, le leggi e le direttive dello Stato Italiano.
  3. La Scuola è gestita dalla Comunità Ebraica di Milano che, attraverso il suo Consiglio rappresenta ed esprime i principi e le esigenze dei membri della Comunità stessa e indirizza e condiziona l'andamento della Scuola. Il corpo docente è tuttavia didatticamente autonomo e indipendente nelle sue decisioni e opera le sue scelte programmatiche con regolari Collegi e votazioni.
  4. Essendo presenti varie tendenze ideologiche, nuclei di origine e mentalità diverse, posizioni più o meno rigorose dal punto di vista religioso, la scuola istituisce con le famiglie rapporti improntati alla collaborazione e al rispetto reciproco. E' fondamentale trovare una linea intermedia che soddisfi tutti senza privilegiare nessun gruppo, nel solco della tradizione dell'ebraismo italiano e nell'osservanza della Legge.
  5. Nei vari ambiti didattici e organizzativi, la Scuola cerca continuamente di introdurre miglioramenti e modifiche, promuovendo aggiornamenti indispensabili ai docenti perché siano sempre al passo con i tempi.
  6. Finalità imprescindibile della Scuola è quella di conciliare la pluralità delle proposte e degli insegnamenti più attuali con l'approfondimento di una cultura particolare, che deve essere fondamento morale e regola di vita all'interno della Comunità Ebraica. La Scuola si propone di formare cittadini consci dei doveri e dei diritti nel contesto in cui vivono nella Diaspora e, nello stesso tempo, creare un rapporto privilegiato col Sionismo ed Israele, dove una parte degli studenti, a scuole ultimate, si reca a studiare o sceglie di vivere.

Un curricolo educativo così articolato, se spesso ci pone di fronte ad un’organizzazione impegnativa, costituisce per gli allievi una preziosa fonte di arricchimento culturale e spirituale. I risultati, al termine degli studi liceali, da lungo tempo collocano la nostra Scuola tra gli istituti milanesi migliori e consentono ai nostri ragazzi di conseguire nelle università e nei vari settori lavorativi i più ambiti traguardi.