Scuola Secondaria di I grado

La finalità della Scuola secondaria di primo grado è la promozione del pieno sviluppo della persona.

A tale scopo la scuola:

  1. pone l’alunno al centro del progetto didattico - educativo;
  2. sviluppa in lui la consapevolezza delle proprie attitudini;
  3. fornisce una preparazione solida per affrontare il proseguimento degli studi;
  4. accompagna gli alunni nell’elaborare il senso della propria esperienza e della propria appartenenza ebraica;
  5. promuove la pratica consapevole della cittadinanza attiva e l’acquisizione di una solida cultura di base.

 

In tal senso l’attività didattica delle discipline si propone di essere FORMATIVA e ORIENTATIVA.

Riguardo all’aspetto formativo la scuola si propone di:

  • sviluppare il senso di responsabilità, la consapevolezza rispetto alle conseguenze di azioni, scelte, impegni e la capacità di far riferimento a criteri di condotta, a principi interiorizzati, a valori morali e a regole di vita condivise;
  • educare al rispetto delle persone, delle cose e delle norme che regolano la convivenza scolastica;
  • sollecitare l’autonomia, come capacità di esprimere giudizi, di operare scelte, di prendere iniziative, di assumersi impegni e di sapersi organizzare.

Nello specifico vengono perseguiti i seguenti obiettivi educativo-comportamentali:

  1. rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente, rifuggendo da atti di vandalismo e di violenza verbale o fisica
  2. accettazione di sé e degli altri, in particolare della diversità di appartenenza etnica e/o sociale, di abilità, di opinioni
  3. presa di coscienza delle regole e rispetto delle stesse
  4. assunzione di un atteggiamento collaborativo e responsabile nei confronti dell’istituzione, della comunità dei pari e del lavoro scolastico
  5. acquisizione di autonomia personale nell’uso del materiale scolastico e nella pianificazione ed esecuzione del compito richiesto
  6. sviluppo delle capacità di scegliere e comprendere le motivazioni di atteggiamenti più o meno consoni all’ambiente scolastico e di accettare le conseguenze delle proprie scelte

 

Riguardo all’aspetto orientativo la nostra scuola intende fornire a ciascun alunno il bagaglio di conoscenze, abilità e competenze necessarie per acquisire consapevolezza del proprio essere, delle proprie capacità, dei propri interessi e delle proprie attitudini; orientarsi nella realtà mutevole che lo circonda e affrontare serenamente e consapevolmente la prosecuzione degli studi.
Inoltre fornisce gli strumenti per sviluppare la capacità di confrontarsi e di rapportarsi costruttivamente con gli altri e con l’ambiente circostante e operare scelte consapevoli, ispirate al dialogo, alla collaborazione e alla solidarietà ed orientate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita.

Gli obiettivi didattici trasversali comuni a tutte le discipline si riferiscono allo sviluppo delle capacità ed alla acquisizione di abilità, conoscenze e competenze che ciascun alunno dovrà progressivamente raggiungere nell’arco del triennio; essi sono esplicitati nelle specifiche programmazioni annuali e si riassumono in cinque macro obiettivi:

  1. Competenze comunicative
  2. Capacità di affrontare e risolvere problemi
  3. Metodo di studio
  4. Autonomia
  5. Orientamento

 

In sintesi, nell'arco del triennio,  gli alunni dovranno sviluppare:

  • capacità di osservazione e di descrizione: saper osservare la realtà circostante, riconoscendone gli elementi che la costituiscono, saper descrivere un’esperienza indicandone le fasi salienti e il significato globale
  • capacità di comprensione dei messaggi verbali e non verbali: comprendere il senso globale di un messaggio, comprendere i dati analitici, cogliere gli elementi principali e distinguerli da quelli secondari
  • competenze comunicative: esprimersi correttamente da un punto di vista ortografico, morfologico, sintattico e logico; possedere un lessico ricco ed appropriato; usare adeguatamente diversi linguaggi, utilizzando la terminologia specifica; migliorare le capacità di analisi, di sintesi e di rielaborazione
  • capacità logiche: riconoscere e analizzare i rapporti fra gli elementi di un insieme (relazioni temporali, spaziali, causali, di quantità e di qualità); collegare e sintetizzare le conoscenze acquisite; usare operativamente la logica induttiva-deduttiva
  • capacità critiche: rielaborare personalmente i contenuti appresi, riflettere e confrontare le proprie con le altrui opinioni, fruire dei messaggi dei mass-media in maniera critica, saper riconoscere e correggere i propri errori, consolidare la stima di sé e saper formulare e motivare i giudizi
  • capacità di problematizzare e di progettare: saper analizzare una situazione problematica e proporre soluzioni; essere in grado di predisporre materiali e strumenti per realizzare un progetto; saper trovare soluzioni operative nuove (stesso problema, soluzioni diverse); saper organizzare il proprio lavoro; saper usare gli strumenti necessari in modo sistematico e adeguato; acquisire un metodo di studio e di lavoro produttivi
  • capacità creative: collegare in modo originale argomenti diversi, proporre soluzioni personali, elaborare in modo originale le conoscenze acquisite anche trasferendole in nuovi contesti.